Le leggende del lago di Garda in Germania

Una pubblicazione davvero fantastica in questi giorni per Simona Cremonini e i suoi libri, di cui si parla addirittura in Germania!

Questa settimana sul quotidiano tedesco “Donauwörther Zeitung” è apparso un articolo con l’intervista all’autrice, con riferimenti alle leggende del lago, al bestiario Fantastico Garda, alla Saga delle Streghe Quinti, alle terribili Les Eguales e ad altre creature del lago… ma anche dei due immancabili eventi che ogni anno si svolgono sul lago di Garda (La Festa delle Fate) e sul lago d’Iseo (Strigarium).

Cliccando qui si può visualizzare e scaricare il pdf dell’articolo.

Gute Lektüre!

 

E per chi non conoscesse il tedesco, ecco una traduzione sommaria abbozzata con Google Translate:

(…) I segnali stradali sulla Gardesana occidentale, ad esempio, indicano un cosmo che quasi nessuno oggi è disposto a prendere sul serio. I nomi dei tunnel sono quasi interamente dedicati a personaggi mitici e creature mitiche che un tempo avevano una salda presa sul lago prima che il dio delle trionfi e degli affari prendesse possesso dei suoi vicini.

Sirene, ninfe, titani, faune, driadi, limniadi, nani e giganti sono menzionati sui segni. Si dice che lo stesso Garda sia stato una ninfa. In occasione del suo matrimonio con Sarca, il dio del fiume omonimo, suo padre Benaco e il pretendente unirono le loro acque in un lago, a cui diedero il nome Garda.
Ci sono persone che prendono sul serio il mondo degli spiriti e delle fate sul Lago di Garda e hanno le loro ragioni per farlo. Ogni solstizio d’estate, una festa delle fate si svolge sulla sponda orientale del lago.Nel vicino lago di Iseo, a maggio si svolge una festa delle streghe chiamata “Strigarium”. Simona Cremonini di Manerba è di solito una festa. Il 39enne attualmente non sta solo scrivendo il terzo volume di una serie di romanzi fantasy basata sul Lago di Garda. L’autore ha raccolto miti e leggende sul lago e, tra le altre cose, lo ha presentato in un volume che finora è apparso solo in italiano chiamato “Fantastic Garda”.
Cremonini siede in un bar a Sirmione sulla sponda sud e racconta, per esempio, delle “Eguales”, due sorelle gemelle piuttosto terribili che emergono dalle acque, che sono annunciate da poiane e che promettono sfortuna.
Guardando attorno al promontorio dell’incredibile Sirmione, sembra che tutti gli avvertimenti degli Eguales siano stati ascoltati. Sulla piazza di fronte allo Scaligerburg, macchine e pedoni si intromettono. I cani abbaiano nervosamente. Poiché gli ospiti dell’hotel viaggiano negli spazi più ristretti dell’auto, i pedoni sono costretti a raggiungere le mura della casa. I turisti leccano i loro giganteschi coni gelato, un pedone conduce il suo odio al guinzaglio attraverso il tumulto. Un indiano dipinto in rosso e con gioielli tribali può essere fotografato per soldi. Chi sono le creature mitiche qui?
L’autore, Cremonini, osserva il trambusto e si rende conto che la maggior parte della gente intorno al lago si muove come in un sogno: “Noi
Non riesco nemmeno a ricordare che tipo di posto siamo e quali messaggi ha per noi “, dice il 39enne. Il mondo nascosto dell’incantevole Lago di Garda è dominato a livello nazionale. “Abbiamo perso la capacità di essere stupiti”.
Non c’è da stupirsi che ci sia poco spazio per ninfe e fate sul lago di oggi, anche se possono avere un potere simbolico. “Rappresentano il nostro legame con la natura, che viene utilizzato dal turismo come risorsa non limitata”, afferma l’autore. Essere veramente attenti e vedere il mondo intorno a te con un nuovo look è l’inizio, dice Cremonini.
Chiunque segua questo consiglio, rimane indietro
Una volta nell’incontro con l’autore, sono nel traffico sulla statale che porta da Sirmione a Lazise. (…)

Lascia un commento