Presentazione “Magico Garda” – Aperitivi con le Muse – San Felice del Benaco – BS

Domenica 1 agosto 2021 appuntamento a San Felice del Benaco per andare alla scoperta delle leggende e delle storie magiche del lago di Garda.

Simona Cremonini sarà ospite della Fondazione Cominelli a Cisano in un evento organizzato da Festival Giallo Garda per presentare la Saga delle Streghe Quinti e i saggi che raccontano il lago sovrannaturale.

A condurre e accompagnare la presentazione, inserita nel ciclo “Aperitivi con le Muse“, sarà Laura Marsadri della Libreria Bacco e Cantina Marsadri di Raffa di Puegnago, ideatrice del festival dedicato al genere giallo e thriller che si tiene ogni anno sulle sponde gardesane.

L’evento dal titolo “Magico Garda, Storie e leggende tra le onde del Benaco” si terrà a partire dalle 10.45 presso Palazzo Cominelli in via Padre Francesco Santabona 3 a Cisano di San Felice del Benaco.

Ingresso libero. Seguirà aperitivo offerto dalla fondazione in collaborazione con Alter Bar.

Verità o leggenda: Il Garda, un lago che buca la pietra

Fin dall’antichità la pietra forata è sempre stata considerata magica, sacra, in qualunque cultura del mondo. Quella particolare combinazione di forza e costanza con cui l’acqua o un’altra condizione naturale finisce per bucare la pietra senza intervento umano non poteva che assumere una grandissima importanza rispetto al senso di mistero che impernia la storia dell’uomo.

E di fronte a un elemento come la pietra forata naturale che ricorre in tante culture diverse, e che rivela la sua presenza in ogni luogo d’acqua, può essere curioso cercare un legame con essa anche attorno al lago di Garda: nelle terre che circondano l’antico Benàco infatti è possibile in alcuni luoghi osservare delle pietre di dimensioni più o meno ragguardevoli che riportano dei buchi creati dalle forze della natura, ma più semplicemente è anche possibile rinvenire dei piccoli ciottoli bucati sulle varie spiagge attorno al lago.

Leggi tutto “Verità o leggenda: Il Garda, un lago che buca la pietra”

Verità o leggenda: I riti delle Anguane lavandaie e la Pentecoste: tradizioni attorno al lago di Garda

La statua della Donna del Lago a Salò

Nelle tradizioni popolari del mondo intero molto importante è il ruolo simbolico ricoperto dalle lavandaie.

Queste donne, spesso incaricate del bucato non solo di famiglia ma anche per conto di altri nuclei familiari più agiati, sono personaggi che fino a pochi decenni fa si potevano vedere abitualmente anche attorno al lago di Garda, su quelle stesse spiagge che invece oggi sono destinate praticamente a un uso solo turistico.

In Italia, e in particolare nel nord Italia, il folklore le ha spesso utilizzate e fatte proprie rappresentando come lavandaie alcune creature sovrannaturali legate per nascita ai fiumi e alle acque dolci: l’esempio più lampante è quello delle Anguane.

Leggi tutto “Verità o leggenda: I riti delle Anguane lavandaie e la Pentecoste: tradizioni attorno al lago di Garda”

Magico Garda – Accademia Giallo in Tour 2021

Martedì 18 maggio l’Accademia Giallo in Tour 2021 del Festival Giallo Garda ospita Simona Cremonini per una serata dedicata al “Magico Garda – Storie e leggende tra le onde del Benaco”.

Dalle 20,30 le leggende e le storie fantastiche saranno il centro di un viaggio attorno al lago di Garda, per conoscere il territorio e immaginare come si può caratterizzare e collocare in un contesto locale una storia giallo o thriller, anche ricorrendo a tradizioni e storie del popolo.

Leggi tutto “Magico Garda – Accademia Giallo in Tour 2021”

Intervista a Simona Cremonini – su Instagram con Manuela Buzzerra

Giovedì 22 aprile Simona Cremonini torna a parlare di libri su Instagram ospite dell’autrice Manuela Buzzerra e del suo spazio dedicato agli autori esordienti ed emergenti italiani.

L’autrice della Saga delle Streghe Quinti sarà in diretta per chiacchierare del romanzo “Il Sigillo di Sarca” e degli altri suoi romanzi ambientati sul lago di Garda, ispirati alle leggende popolari.

Leggi tutto “Intervista a Simona Cremonini – su Instagram con Manuela Buzzerra”