Verità o leggenda: Iside attorno al lago di Garda

Da Malcesine a Toscolano, da Salò a Volciano, fino ad Avio, tracce della grande dea egizia

Uno dei capitelli del presunto tempio di Iside a Malcesine

Il culto di una grande dea egizia circonda alcuni luoghi del lago di Garda e della regione che lo circondano: Iside, moglie del dio della morte Osiride, è un personaggio curiosamente ricorrente nella zona benacense.

I luoghi in cui la sua presenza in zona è nota e attestata sono sicuramente Malcesine, Verona e Acquanegra sul Chiese, ma esiste anche un curioso riferimento alla presenza di Iside e del marito, in tempi antichi, nella zona di Salò, Toscolano e Volciano.

Leggi tutto “Verità o leggenda: Iside attorno al lago di Garda”

Leggende in Spiaggia: il nuovo evento itinerante del lago di Garda

Andare in spiaggia con i miei libri, attorno a tutto il lago. A leggerli e a presentarli. È una pazzia? Io credo di no.

Da molto tempo avevo il desiderio di fare qualcosa di mio e di nuovo attorno al lago, perché credo che il posto migliore per perdersi nei miei saggi e per seguire le avventure di Brunella nella Saga delle Streghe Quinti siano proprio i posti di cui i libri parlano.

Leggi tutto “Leggende in Spiaggia: il nuovo evento itinerante del lago di Garda”

Verità o leggenda: Diana: tra selve e leggende, tracce della dea della luna e dei boschi attorno al lago di Garda

Iside e Diana in Valtenesi e sul Garda Bresciano

Nel trionfo rigoglioso dei boschi e selve che circondano il lago di Garda un ruolo unico e misterioso è quello ricoperto dalla dea Diana, la dea lunare che opera nell’aria, nell’acqua e nella terra e che era associata proprio alla “silva”. Regno di Silvano, con cui condividevano il nome, gli antichi boschi erano “silvae”, “selve”, e accoglievano in modo privilegiato anche la grande dea vergine e “selvaggia” Diana.

Leggi tutto “Verità o leggenda: Diana: tra selve e leggende, tracce della dea della luna e dei boschi attorno al lago di Garda”

Un filo d’olio, antologia con un omaggio all’olio e agli olivi del lago di Garda

C’è anche una traccia di oro giallo liquido o oro verde” gardesano nella nuova antologia “Un filo d’olio, edita da La Ruota, che raccoglie racconti e poesie selezionate fra vincitori e finalisti al Premio Internazionale Ranieri Filo della Torre, che si è chiuso nei giorni scorsi.

Valorizzare l’olivo e l’olio è uno degli obiettivi del Premio Internazionale Ranieri Filo della Torre, dedicato a Ranieri Filo della Torre, personaggio di spicco dell’olivicoltura e dell’agricoltura italiane, e gli organizzatori hanno scelto di farlo proponendo un bando per racconti, poesie e tesi di laurea che parlassero di “L’olivo e l’olio, elementi simbolo del Mediterraneo“, tema del concorso 2020.

Leggi tutto “Un filo d’olio, antologia con un omaggio all’olio e agli olivi del lago di Garda”

Verità o leggenda: Cinque pietre sacre della regione del lago di Garda che non esistono più

Arrivò una nuova religione che distrusse le pietre che erano considerate sacre dalla fede che la precedeva.

Arrivò un nuovo sovrano che fece scomparire ciò che rappresentava i vecchi poteri.

Arrivò chi dovette fare di necessità virtù, e rubò la vecchia pietra per farne un camino per scaldare la propria casa.

Arrivò l’egoismo di avere in casa propria quella pietra così importante.

Arrivò l’indifferenza verso il proprio paese e le sue storie, e le vecchie pietre vennero distrutte o utilizzate per costruire qualcosa di nuovo, che non solo non aveva storia ma non riconosceva neppure la storia del passato.

Il più delle volte, semplicemente, arrivò qualcuno che fece sparire le vecchie pietre, e nessuno le cercò più.

Ci sono (almeno) 5 pietre sacre della regione del lago di Garda che oggi non esistono più.

Leggi tutto “Verità o leggenda: Cinque pietre sacre della regione del lago di Garda che non esistono più”

Mincio Magico Menzione d’Onore al Premio Publio Virgilio Marone 2021

Il saggio “Mincio Magico” di Simona Cremonini, che racconta un itinerario di leggende e tradizioni lungo tutto il percorso del fiume Mincio e la città di Mantova, ha ricevuto la Menzione d’Onore al Premio letterario nazionale Publio Virgilio Marone 2021 nella sezione Saggistica Edita.

Quest’anno il premio, che ha l’intento “di far conoscere la produzione letteraria virgiliana, la sua incidenza e i suoi riflessi sulla cultura”, ha avuto un occhio di riguardo per l’importante anniversario dei 700 anni della morte di Dante, privilegiando opere che avessero come tema il rapporto tra Dante e Virgilio e più in generale i luoghi virgiliani.

Da questo il riconoscimento ricevuto da Mincio Magico: tra le tematiche del saggio figura, infatti, proprio la figura di Publio Virgilio Marone, avvolta da leggende molto note a Napoli e in Campania ma anche nelle meno note leggende che lo riguardano a Mantova e in alcuni dei luoghi virgiliani che circondano la città, in primis Andes. Inoltre altra presenza importante in “Mincio Magico” è il legame con Dante, di cui Virgilio è guida per buona parte della Divina Commedia.

Leggi tutto “Mincio Magico Menzione d’Onore al Premio Publio Virgilio Marone 2021”