La leggenda del mostro del lago a Moniga del Garda

Negli anni Ottanta una famiglia partita in barca da Moniga ha una disavventura indimenticabile, che ancora oggi, adulto, uno dei bambini presenti racconta con voce rotta dall’emozione e dalla paura.

Mentre l’imbarcazione sta rientrando dal largo, a causa di un progressivo peggioramento del tempo che potrebbe preannunciare un temporale, dalle profondità dell’acqua un dorso arcuato con delle gobbe emerge verso la superficie e tocca e sposta la barca facendola anche in parte sollevare.
Lo spavento di tutti i presenti è enorme ma, così come è arrivata, la creatura se ne va spontaneamente e la barca viene lasciata libera di proseguire la navigazione, senza subire danni.

 

Nessuna ipotesi che trovi riscontro viene fatta sulla natura di questo episodio.
Ma parlando con dei pescatori locali, la famiglia apprende che in quei giorni attorno alla zona di Moniga diverse reti sono state rotte e bucate, forse da un pesce di grandi dimensioni.

 

Non so cosa fosse” ha raccontato il testimone “ma ricordo la forma delle gobbe e ricordo che la barca fu sollevata lievemente per poi per fortuna essere lasciata stare. Ma dopo che gli fummo passati sopra non c’erano tronchi oppure oggetti di grandi dimensioni attorno a noi, qualunque cosa fosse si è immersa senza lasciare traccia“.

 

Verità o leggenda?

Se vuoi scoprire qualcosa sul mostro del lago di Garda, trovi dettagli sorprendenti e una illustrazione inedita sul libro Fantastico Garda.

E tu, hai una storia da raccontare sul mostro del lago di Garda? Scrivimi a info@leggendedelgarda.com!